© Kavya Singh, The Overstuffed Fridge
© Kavya Singh, The Overstuffed Fridge
Milano Food Policy

Politica alimentare urbana della città di Milano.
La Food Policy è uno strumento di supporto al governo della città, costruito attraverso la mobilitazione, il dialogo e il contributo attivo di un’ampia serie di attori sociali, economici e istituzionali per qualificare e rendere più sostenibile la città di Milano partendo dai temi legati al cibo.
Comune di Milano e Fondazione Cariplo hanno guardato oltre EXPO 2015 e, con il supporto tecnico e scientifico di Economia e Sostenibilità, hanno siglato un Protocollo di Intesa per realizzare la Food Policy della città. Si tratta di un progetto innovativo per mettere a sistema le politiche che incrociano i temi alimentari da diversi punti di vista: territorio, welfare, educazione, ambiente, benessere, relazioni internazionali. Declinare questi temi alla scala urbana e metropolitana, intercettando le migliori politiche di sviluppo internazionali, è cruciale per la costruzione di un mondo più sostenibile, a partire dalle città, dove la questione del “cibo” assume una posizione rilevante, essendo un’istanza cruciale con effetti transcalari.
Complessivamente la città, nelle sue componenti universitarie e dei centri di ricerca, nel mondo del commercio, della produzione e del consumo, nel mondo del sociale, dell’educazione e della prevenzione e della cultura, esprime già saperi e competenze in merito a un’alimentazione sana, buona, giusta e sostenibile per tutti i suoi abitanti. L’insieme dei temi, delle ricerche, dei dati e degli attori pubblici e privati è cruciale per contribuire ad assicurare uno sviluppo sostenibile alla produzione ed al consumo di cibo, tema sempre più centrale anche nella sensibilità degli abitanti e all’interno del dibattito pubblico.
L’interconnessione del tema “cibo” inoltre con tutte le altre sfere della sostenibilità, da quella istituzionale a quella ambientale, sociale ed economica ne determina un ruolo chiave in tutte le politiche metropolitane. In un’ottica di transizione verso un contesto maggiormente resiliente in ogni sua componente, agire in modo integrato con al centro il “sistema del cibo” aumenta infatti la capacità di far fronte ai rischi per la popolazione e per l’ambiente, sia a livello locale che partecipando in modo responsabile a un’azione esemplare alla scala internazionale.La città, infine, come è noto, ospiterà nel 2015 l’evento internazionale Expo2015 dal titolo “Nutrire il Pianeta. Energia per la vita” che ha come fulcro principale il tema del cibo, offrendo l’occasione per costruire una reale proposta strategica istituzionale che coinvolga tutti gli attori e che sia pronta per accogliere il dibattito internazionale. Integrare tutte queste dimensioni richiede una governance specifica che consenta di capitalizzare queste sensibilità e le molte progettualità esistenti, trasformandole in una strategia unitaria di profilo istituzionale: le “Linee di indirizzo per la Food Policy di Milano 2015-2020″.
La Food Policy di Milano è stata pensata come un processo da sviluppare nel medio-lungo periodo e, nel corso del 2015, ha incrociato le sue vicende con Expo2015 dal titolo “Nutrire il Pianeta. Energia per la vita”.  Questa è stata l’occasione per costruire un’arena internazionale per discutere gli approcci e i contenuti della Food Policy di Milano all’interno di diversi dibattiti internazionali.


www.milanofoodpolicy.org

Team del progetto
Andrea CaloriAndrea Di StefanoAndrea MagariniAndrea VecciFrancesca FedericiGiacomo Petitti di RoretoMassimiliano Lepratti
SPECIALI