© Terence Eduarte, 2016
© Terence Eduarte, 2016
Urban Genoma

Milano, la sua storia, il suo futuro attraverso il patrimonio culturale accumulato nel corso dei secoli, in un’evoluzione senza soluzione di continuità. Il progetto Urban Genoma rilegge la città in maniera innovativa, georeferenziando l’heritage (il patrimonio culturale), le informazioni e le ricerche storiche e toponomastiche, urbanistiche e architettoniche, nonché letterarie e artistiche. La collocazione nelle coordinate spaziali alle quali appartengono o fanno riferimento darà vita a una rappresentazione nuova e interdisciplinare, capace di attualizzare la memoria mettendola in relazione con il presente attraverso sia cartografie tematiche create di volta in volta, sia veri e propri viaggi nel tempo in punti specifici del tessuto urbano. Di fatto, le informazioni vengono rielaborate, producendo nuove narrazioni e andando a costruire un’identità organica di Milano, contemporaneamente storica e attuale.
Il progetto Urban Genoma prevede la costruzione di un Web Historical GIS nel quale confluiranno i molteplici contributi raccolti coinvolgendo tutti i portatori di storie e possessori di informazioni, dagli archivi ai musei, dalle università agli storici dilettanti. Sarà il laboratorio e la matrice per la generazione di contenuti e iniziative che troveranno diverse declinazioni, a comporre un ecosistema formato da prodotti editoriali (guide, atlanti storici, app), mostre, progetti rivolti alle scuole e videogiochi didattici, filmmaking.
A capo dell’operazione, una fondazione di partecipazione, modello sperimentale di gestione a forte valenza partecipativa nata per il no profit sociale, che in questo caso viene messo alla prova in campo culturale. Assicurerà la crescita e l’evoluzione coerente del database e del progetto che ne consegue, tutelandone la continuità e sostenibilità e alimentando un movimento di contributori e fruitori, fatto di singoli e comunità, di privati e istituzioni.

www.urbangenoma.it

Team del progetto
Alessandro MusettaAndrea VecciChiara MaranzanaRocco RonzaStefano Bovio
SPECIALI